SEGRETARIATO ATTIVITA' ECUMENICHE - A.P.S.

gruppo di  Trieste

ASSOCIAZIONE INTERCONFESSIONALE DI LAICHE E LAICI
PER L'ECUMENISMO E IL DIALOGO A PARTIRE DAL DIALOGO EBRAICO-CRISTIANO

Agnello - Basilica di San Silvestro


Mercoledì 17 aprile 2024, il Prof.  Ermanno Pavesi, Segretario Generale della FIAMC - Federazione Internazionale delle Associazioni dei Medici Cattolici, originario di Piacenza e ora residente e attivo in Svizzera, ha presentato al Gruppo Ecumenico/Gruppo SAE di Trieste la relazione “La fede nei percorsi di guarigione dal male di vivere alla pace interiore” (report).

 

Domenica 14 aprile 2024, la Comunità Elvetica di Trieste ha celebrato il culto domenicale mensile nella sua ormai da tempo rinnovata Chiesa di San Silvestro, la più antica della città (IX secolo) (report).

 

Il 24 marzo, Domenica delle Palme 2024, presso il Tempio Anglicano di Trieste (Via San Michele 13) ha avuto luogo il Palm Sunday Easter Service in lingua inglese (report).

 

Mercoledì 20 marzo 2024, presso la Chiesa Cristiana Avventista di Trieste, si è svolto l’incontro ecumenico di preghiera in preparazione alla Pasqua 2024. La predicazione era affidata a Padre Raško Radović, protopresbitero stavroforo della Chiesa serbo-ortodossa. Padre Raško ha commentato il passo del Vangelo di Matteo (28, 16-20) da lui scelto e proclamato da Eliseo Testa, Anziano della Chiesa ospitante (relazione).

 

Mercoledì 6 marzo 2024, il Gruppo Ecumenico/Gruppo SAE di Trieste ha avuto il piacere di ascoltare l’intervento di Padre Constantin Pascariu sul tema “Maria e la pace nella tradizione ortodossa romena”. La pace, per i Cristiani in particolare e per i credenti in generale, non è la semplice laica giustapposta convivenza di individui e/o gruppi sociali ed etnici differenti, che sorge dalla sempre perfettibile ricomposizione di interessi contrastanti, bensì il frutto di una consonanza dei cuori e tra essi e la volontà del Cielo (per far uso di un termine universale) (relazione).

 

Mercoledì 21 febbraio 2024, il Gruppo Ecumenico/Gruppo SAE di Trieste ha dato voce all’istanza “ecologica” della salvaguardia del creato. La pace è il tema di riflessione del Gruppo per l’anno in corso ma, per lo meno dal 1990 quando, in occasione dell’Assemblea ecumenica mondiale di Seul lo si è con forza affermato, il movimento ecumenico ne testimonia l’inscindibile legame con la giustizia e con, appunto, la cura/custodia del creato tutto (relazione).

 

Anche il 2024 ha visto le Chiese cristiane storiche di Trieste unite nella partecipazione all’iniziativa SOS Rosarno, promossa dalla Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia (FCEI) (report).

 

Mercoledì 7 febbraio 2024, la consueta visita del Gruppo Ecumenico alla Moschea Ar-Rayan di Trieste ha consentito ai presenti di ascoltare nelle illuminanti parole del dott. Ahmad Ujcich la sintesi del pensiero islamico sul tema della pace, scelto dal Gruppo come ambito di discussione e approfondimento per l’anno in corso. Una breve ma intensa conversazione con lo squisito ospite dott. Akram Omar, Presidente della Comunità Islamica, ha offerto un aggiornamento sulle problematiche connesse alla convivenza tra Musulmani (e sono di 50 nazionalità diverse!) e Italiani (relazione).

 

Il periodo dal 17 gennaio al 7 febbraio 2024 è un momento di festa per Abramo e per il Gruppo Ecumenico/Gruppo SAE di Trieste. Alla XXXV Giornata per l’approfondimento e lo sviluppo del dialogo tra Cattolici (noi preferiamo Cristiani) ed Ebrei del 17, il 18-25 è seguita la Settimana di Preghiera per l’Unità dei Cristiani (SPUC) e il 7 febbraio ci recheremo in visita alla Comunità Islamica. Del primo evento abbiamo detto, del terzo diremo (relazione).

 

I profeti veterotestamentari non sempre annunciano cose gradevoli. Tuttavia, i versetti 1-14 del capitolo 37 di Ezechiele, scelti a tema per la XXXV Giornata per l’approfondimento lo sviluppo del dialogo tra Cattolici ed Ebrei, annunciano qualcosa di straordinario. Interpretata a diversi livelli, l’immagine delle ossa inaridite rianimate grazie al ri-creatore soffio vitale di Dio è comunque potente (relazione).

 

Pochi triestini sanno che nella sua movimentata esistenza visse anche nella nostra città, in via del Solitario (ora via Foschiatti), con la prima moglie Gabriella Seidenfeld, lo scrittore marsicano Ignazio Silone (nato a Pescina il 1° maggio 1900 e morto a Ginevra il 22 agosto 1978), la cui figura ha tratteggiato con vivacità e dovizia di particolari Alessandro Tenaglia mercoledì 10 gennaio 2024 nella Chiesa Metodista e Valdese di Scala dei Giganti nell’ambito del ciclo di incontri organizzati dall’attivo e vitale Centro Schweitzer (relazione).

 

Attivo a Trieste dal 1976, è dal 1983 che il Gruppo Ecumenico promuove regolarmente a Natale, Pasqua e Pentecoste gli incontri di preghiera in preparazione a queste principali festività cristiane. Mercoledì 20 dicembre 2023 è quindi stato celebrato il 41° incontro ecumenico di preghiera del Gruppo in preparazione al Natale (relazione).

 

Martedì 5 dicembre 2023, il Gruppo Ecumenico di Trieste ha nuovamente partecipato a un importante evento liturgico organizzato da una delle Chiese cristiane storiche della città. Si trattava della celebrazione dei Solenni Vespri del Santo Patrono, celebrati nella scintillante Chiesa di San Nicolò dei Greci, appena uscita dal recente restauro (relazione).

 

Domenica 3 dicembre diversi membri – donne e uomini, cattolici – del Gruppo Ecumenico di Trieste hanno celebrato l’inizio dell’Avvento insieme ai cristiani della Comunità Evangelica Luterana nella chiesa di Largo Panfili. Dopo il saluto augurale rivolto ai fedeli, il Pastore Andrei Popescu ha dato inizio alla celebrazione accendendo una delle quattro candele dell’enorme Adventkranz posto su un apposito piedestallo vicino all’altare (relazione).

 

Mercoledì 22 novembre 2023, con l’intervento di don Samuele Cecotti intitolato “Le Chiese di fronte al crimine della guerra e del riarmo nel nostro tempo, a sessant’anni dalla Pacem in terris, il Gruppo Ecumenico/Gruppo SAE di Trieste è entrato nel vivo del tema scelto nella programmazione di quest’anno: quello della pace (relazione).

 

 

«Siamo seduti gli uni di fronte agli altri e ci guardiamo in faccia attraverso la potenza della Parola di Dio che purifica il nostro reciproco sguardo…»   Così – alludendo alla collocazione frontale dei banchi ai due lati del grande tavolo centrale su cui erano disposti i 102 volumi della Bibbia tradotti in altrettante lingue – ha esordito sabato 18 novembre 2023 il dott. Michele Gaudio, Pastore della Chiesa Avventista in Trieste, nel dare il via alla solenne cerimonia dell’inaugurazione del Museo Avventista della Bibbia (relazione).

 

Mercoledì 21 giugno 2023 alle ore 16.30, presso la Sala Bazlen di Palazzo Gopcevich a Trieste, si è svolto un incontro per la presentazione alla cittadinanza dell’Amicizia Ebraico Cristiana del Friuli Venezia Giulia. La nuova compagine – ha spiegato ai convenuti il sottoscritto Presidente – è nata il 5 maggio 2021, su proposta del Pastore della Chiesa cristiana avventista del Settimo Giorno dott. Michele Gaudio, coinvolgendo da subito persone appartenenti ad entrambe le fedi (relazione).

 

Al link seguente, è possibile consultare il programma svolto dal Gruppo Ecumenico/Gruppo SAE di Trieste nell'anno 2022-2023: programma

Mercoledì 7 giugno 2023 si è svolta, presso la sala parrocchiale di Sant’Antonio Nuovo (Via Paganini 6), la riunione conclusiva del Gruppo Ecumenico/Gruppo SAE di Trieste. L’incontro è stata l’occasione per riassumere l’attività svolta con la lettura della relazione sottoriportata, redatta dal sottoscritto responsabile del Gruppo (relazione). 

Si è svolto mercoledì 31 maggio scorso nella chiesa di Madonna del Mare in Trieste, alla presenza del Vescovo Mons. Enrico Trevisi, un incontro di Preghiera per Pentecoste di portata davvero ecumenica, in quanto vi hanno preso parte i rappresentanti delle diverse comunità cristiane presenti in città, dagli ortodossi di lingua greca, di lingua serba e di lingua romena, ai protestanti luterani, avventisti, valdesi e metodisti, oltre, naturalmente, ai numerosi cattolici (relazione). 

Si è concluso, sabato 13 maggio 2023, con la proiezione del “Grande silenzio” di Philip Groning (2005), il terzo ciclo di film sul significato della missione, proposto dal gruppo Missionario parrocchiale del Cuore Immacolato di Maria, in collaborazione con il Gruppo Ecumenico (report).

 

Nel corso degli incontri organizzati nel 2022/2023 dal Gruppo Ecumenico/SAE di Trieste sul tema del diavolo, è spesso emerso, come un fiume carsico, il problema della distinzione tra il Male e il male: il primo, incarnazione di un principio opposto ai piani divini sull’uomo, il secondo, una forza impersonale, potente, oscura e rovinosa che provoca sofferenza e caos nell’intimo delle persone (relazione). 

Sabato 6 maggio 2023 si è tenuto presso la sala del campetto l’undicesimo appuntamento del ciclo di dodici film sulla missione (il settimo di quest’anno di attività), offerto dalla parrocchia dell’Immacolato Cuore di Maria (report).

 

Mercoledì 26 aprile 2023, gradito ospite, è intervenuto al Gruppo Ecumenico/Gruppo SAE di Trieste il Rabbino Capo della Comunità Ebraica, dott. Alexander Meloni. Con la sua relazione, intitolata “Un diavolo per capello”, ha inteso illustrare l’interpretazione biblica rabbinica ebraica del tema di riflessione scelto dal Gruppo per l’anno in corso, quello del diavolo (report).

 

Sabato 29 aprile alle ore 19.30 è iniziato il decimo appuntamento (sesto dell’anno di attività 2022-2023) della nostra rassegna di dodici film sulla missione cristiana. Come al solito l’incontro ha avuto inizio con un piccolo rinfresco, terminato il quale si è passati alla presentazione della pellicola della serata, “Dies Irae” di Carl Theodor Dreyer, realizzato nel 1941 durante l’occupazione nazista della Danimarca (report).

 

Lo scorso sabato 22 aprile 2023 alle ore 19.30 si è avuto un nuovo incontro del ciclo di film sulla missione organizzato dalla parrocchia dell’Immacolato Cuore di Maria, in una sala presso il campetto (report).

 

Domenica 23 aprile 2023 è arrivato ufficialmente a Trieste il nuovo Vescovo della Chiesa cattolica, Monsignor Enrico Trevisi. Proveniente da Cremona, dove è stato consacrato Vescovo il 25 marzo scorso, un suo profilo è disponibile su: https://it.wikipedia.org/wiki/Enrico_Trevisi.

L’omelia da lui pronunciata nell’occasione e alcune immagini dell’evento del 23 aprile sono consultabili sul sito della Diocesi di Trieste al seguente link: https://www.diocesi.trieste.it/blog/2023/04/24/con-gioia-e-trepidazione/.

 

 

Mercoledì 19 aprile 2023, presso la sala parrocchiale di Sant’Antonio Nuovo (Via Paganini 6), il Pastore Dieter Kampen è stato graditissimo ospite del Gruppo Ecumenico/Gruppo SAE di Trieste. Già Pastore per molti anni, prima della Chiesa luterana di Trieste, poi di quelle valdese e metodista, ora vive in Trentino Alto Adige dove si dedica a studi di teologia. Il tema dell’incontro esulava da quello del diavolo scelto dal Gruppo per l’anno in corso. Il Pastore Dieter ha infatti presentato un’antologia di scritti sul pensiero di Lutero sulla theosis da lui stesso curata (insieme a Franco Buzzi e Paolo Ricca) e pubblicata qualche tempo fa (2019) dall’Editrice Claudiana (report).

 

Gli ortodossi celebrano la Pasqua una settimana dopo i cattolici, per cui la nostra Ottava di Pasqua coincide con la loro Settimana Santa; i greci la chiamano “Megàli Evdomàda”, i serbi “Vèlika Sèdmica”, il che significa in entrambi i casi  “Grande Settimana” (report).

 

La proiezione di “Silence” (Scorsese, 2016) ha aperto, sabato 15 aprile 2023, il terzo ciclo di film sul significato della Missione, organizzato dal Gruppo missionario Parrocchiale (report).

 

Domenica 2 aprile 2023, nel Tempio Anglicano di Trieste in Via San Michele, si è svolta una sobria celebrazione in preparazione alla Pasqua (vedi).

 

La Pasqua, con la Resurrezione di Cristo, è il punto luminoso verso cui converge tutta la storia universale e la vita umana che nel Risorto eternamente Vivente trovano il loro senso e la loro perfetta pienezza. Tutto viene colmato di uno splendore che dissipa per sempre ogni oscurità del tempo terreno, tutto trabocca di quel significato profondo e risolutivo che rapisce e solleva le nostre fragili esistenze verso un nuovo cielo e una nuova terra. L’uomo è finalmente e veramente libero dalla schiavitù del peccato e dal pungiglione della morte (report).

 

Il tema del male e del maligno e la riflessione su Dio e sul bene sono al centro dei romanzi più celebri e straordinari dello scrittore russo Fëdor Dostoevskij (Mosca, 1821-San Pietroburgo, 1881). Il titolo scelto per l’incontro del Gruppo ecumenico/SAE svoltosi l’8 marzo presso la Sala Parrocchiale di Sant’Antonio Taumaturgo è una sorta di esergo che condensa in poche parole la quintessenza della riflessione dello scrittore sul tema del diavolo, argomento scelto per l’attività del nostro Gruppo per l’anno 2022/2023 (report).

 

A poco meno di un anno dall’incontro del 5 marzo 2022 svoltosi presso la Chiesa greco-ortodossa di San Nicolò, le Chiese cristiane di Trieste si sono nuovamente riunite a pregare insieme per la pace. Il 24 febbraio 2023, presso la Chiesa Madonna del Mare di Trieste, scaturito dalla collaborazione tra la Comunità di Sant’Egidio, il Movimento dei Focolari, la Commissione Ecumenica e la Comunità Parrocchiale della chiesa ospitante, ha avuto luogo un momento di preghiera ecumenica per la pace, ad un anno dall’inizio della guerra in Ucraina (report).

 

L’UNHCR, l’agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati ci ricorda che «Il 6 febbraio gravi terremoti a poche ore gli uni dagli altri hanno colpito il sud-est della Turchia, mettendo in ginocchio il paese e il nord ovest della Siria. Le vittime sono decine di migliaia, centinaia ancora i dispersi e i feriti. La terra non ha smesso di tremare e il 20 febbraio altre due forti scosse hanno colpito nuovamente il paese». Ovviamente, è possibile dare una mano con una donazione all’Agenzia, ma a noi a livello locale è data l’opportunità di contribuire anche in modo inter-religiosamente ed ecumenicamente significativo (report).

 

Mercoledì 22 febbraio 2023, con inizio alle ore 18, ha avuto luogo nella sala parrocchiale di Sant’Antonio Taumaturgo in Trieste la presentazione del tema in oggetto. A parlare della sua più che trentennale esperienza della pratica dell’esorcismo è stato P. Rosario Palić, attuale responsabile della parrocchia di S.Marco in via Modiano, figura resa nota dalla cronaca cittadina sin dagli anni in cui aveva esercitato il suo carisma nell’ambito della parrocchia di S. Giuseppe della Chiusa/Ricmanje, paese del circondario triestino di lingua slovena (relazione).

 

 

Continua il sostegno al progetto SOS Rosarno da parte delle Chiese cristiane di Trieste. Un ultimo acquisto si è concluso venerdì 17 febbraio 2023, con la distribuzione di 43 cassette da 10 kg di arance tarocco da spremuta. L’acquisto era stato annunciato presso la Chiesa serbo-ortodossa al Culto Ecumenico Cittadino, celebrato durante la Settimana di Preghiera dell’Unità dei Cristiani e che ha riunito pastori, rettori e fedeli di tutte le confessioni. Il coordinamento della sorella Marialuisa Cameriero della Chiesa metodista ha consentito di concludere con successo l’operazione. Tutti gli acquirenti sono rimasti soddisfatti della qualità delle arance. Per la consegna, don Valerio Muschi ha offerto la disponibilità dei locali della sua Parrocchia (cattolica) della Madonna del Mare. Domenica 19 febbraio, il contenuto di una cassetta è stato distribuito gratuitamente in occasione della celebrazione della Festa valdese della Libertà.

 

Mercoledì 8 febbraio 2023, il Gruppo Ecumenico/Gruppo SAE di Trieste si è recato in visita alla Comunità islamica. A illustrare la dottrina musulmana sul diavolo, il tema di riflessione scelto dal Gruppo per l’anno in corso, è stato l’Imam Djamel Ghergui. Ad aggiornare i convenuti sullo stato di salute della Comunità stessa, invece, ha provveduto il suo Presidente, dott. Akram Omar (relazione).

 

 

L’uomo, nella sua esistenza terrena, è testimone ogni giorno dell’azione del male nel mondo. In tutte le religioni questo lato oscuro, perturbante e rovinoso della vita s’incarna in un essere spirituale il cui unico fine è traviare, confondere e dannare ogni persona, spingendola con le sue astuzie fuori dalla retta via in una china scivolosa e mortale (relazione).

 

 

Domenica 5 febbraio 2023, ha avuto luogo, presso la Chiesa luterana di Trieste, l’insediamento del nuovo Pastore Andrei Popescu (report).

 

 

         Privacy Policy

Vai al sito del SAE nazionale
www.saenotizie.it

sito aggiornato al 18 04 2024